Tag

, ,

Per la rubrica "Sto imparando ad essere sintetica quindi mi uso violenza e scrivo la prima cosa che mi passa per la testa purché sia una cosa breve": quattro considerazioni.

1. Una cosa che mi commuove, mi fa proprio piangere di pregustata felicità, è l'assoluta perfezione che ha, sempre, qualunque titolo di film di Ferzan Ozpetek.
(E i titoli sono una cosa importante, Dio, se sono una cosa importante).
L'ultimo, di cui sono appena iniziate le riprese, è "Magnifica presenza". Di nuovo perfetto, di nuovo potente, di nuovo meraviglioso. Questa sua dote mi commuove, mi scuote, non so perché. Che donniciuòla che sono.

2. Se Bradley Cooper è il sexiest man alive siamo veramente mal messi.

3. Sono pro-Monti e pro-governo tecnico, sì, e basta ciance.

4. Sto vedendo Servizio pubblico di Santoro, e mi chiedo: osarono doppiare Jane Alexander in Elisa di Rivombrosa (e non lo meritava). E non hanno mai pensato a doppiare Di Pietro?