Tag

Questa è una nota di servizio privata, per una persona specifica, fatta su suolo pubblico (anche se virtuale).

Caro Osservatore Silenzioso (tu sai chi sei),
non so se ultimamente Lei abbia più letto questa mia paginetta, non so quanto frequentemente vi capiti nelle Sue regate veliche nella rete, ma lascio qui una breve missiva telematica per Lei.

O.S., Lei sa che il Suo passaggio mi onora molto, ma invero non ne ho testimonianza alcuna. Molto poche sono le persone della mia vita reale cui accordo la fiducia che permette loro di trovare questo mio castello segreto. In primis le amiche più care, a seguire alcuni amici fraterni, poi un esiguo numero di persone che stimo. Gli altri lettori sono i miei vicini di casa nei giardini splinderiani, alcuni graditi e amati, altri collaterali. Se chi passa vuole lasciare una traccia, io ne sono felice, e lo sarei davvero molto se lo facesse proprio Lei, che mi ha donato per primo i preziosi consigli che mi hanno spinta a cambiare e a rendere più vivo questo mio castello. I fasti odierni sono anche merito Suo.

Gentile O.S., Lei che passa lieve e discreto per queste stanze, lasci, se Le fa piacere, una postilla. Perda un bottone del Suo giacchino, lasci cadere il Suo fazzoletto di stoffa. Così io saprò che Lei è passato di qui, e ne sarò onorata. Lei conosce la strada per arrivare al castello, e sa che, anche se io non ci sarò, troverà ad attenderLa una tazza fumante di tè, e biscotti fragranti.

Lei sa come si deve firmare perché io la possa riconoscere. Con quella sigla che Lei già usa, da appassionato di Huysmans quale è.

I miei omaggi.