Tag

,

Ieri sera, con il palinsesto che offriva Sanremo da una parte e Scamarcio dall’altra, la sottoscritta meditava di organizzare un suicidio di massa. Idea accantonata perché si sono trovate cose più interessanti da fare: per esempio rileggere una recensione pubblicata sul sito dei Subsonica, che la qui presente ha scritto a 19 anni. Il calamaio era decisamente acerbo, ma ho riso molto, rileggendomi. Mi ha fatto anche un po’ tenerezza, quella me dell’estate 2005. Bei momenti. Mi firmavo “La Strega”, e portavo con me un grande cartellone giallo con una scritta nera (ispirato da una canzone di De Andrè) inneggiante a Ninja, batterista del gruppo, ingegnere informatico e webmaster.

Per chi avesse tempo da perdere, la recensione è QUI.

Per chi fosse solo curioso, qui sotto c’è una foto del cartellone scattata dal palco, da Ninja in persona: